Attacchi DDoS: Hit and Run

Recentemente abbiamo notato il crescente trend degli attacchi DDoS soprannominati Mordi e Fuggi (Hit and Run),con questo articolo analizzeremo questo trend per capirne l’efficienza. Hit and Run DDoS: periodiche sequenze di attacchi DDoS ad alto volume di traffico dalla durata limitata. Per questa tipologia di attacchi DDoS non sono necessarie risorse su larga scala o botnet per causare dei seri disservizi all’obiettivo. Gli attacchi DDoS sono tra i servizi più redditizi all'interno dell'ecosistema underground dei cyber criminali, solitamente gli aggressori attaccano per un...

Posted By

Heartbleed Bug

Pochi giorni fa è stato divulgato il bug Heartbleed, vulnerabilità che affligge la libreria OpenSSL; da quel giorno molte parole sono state spese per cercare di spiegare la falla anche al personale non tecnico, ma molte volte su grandi testate giornalistiche sono state scritte, passatemi il termine, idiozie (“virus scassinatore della rete”). Scriviamo pertanto questo articolo cercando di analizzare tutta la questione Heartbleed da un punto di vista tecnico. OpenSSL, libreria utilizzata per criptare le comunicazioni in internet, è il cuore...

Posted By

Trend Watch: DDoS

Aziende e utenti "comuni" li acquistano nei blackmarket per spazzare via i competitor o per "kickare" altri utenti da servizi online come xbox live o simili, stiamo parlando degli attacchi DDoS o DoS: denial of service, letteralmente negazione del servizio. Si tratta di un attacco informatico il cui scopo è esaurire deliberatamente le risorse di un sistema che fornisce un servizio, ad esempio un sito web, fino a renderlo non più in grado di erogare il servizio. Recentemente abbiamo assistito a quello...

Posted By

Symantec Cyber Readiness Challenge

Da Symantec è stato richiesto di siglare il seguente NDA (accordo di non divulgazione): “I partecipanti non possono divulgare pubblicamente informazioni sulla competizione o sugli obiettivi, comprese le bandiere o i propri metodi per ottenerle senza l'esplicita autorizzazione scritta di Symantec.” Pertanto non potremo descrivere nel dettaglio le vulnerabilità trovate. Ore 14.00 - Check-in Giungiamo all'università, uno sguardo veloce per capire dove andare, le locandine Symantec ci indicano la strada per l'accettazione, consegna dei badge, dati login, gadget e di una scatola misteriosa... Entriamo nell'aula...

Posted By